VITA PIÙ LUNGA CON LE VACANZE – Biocasa.TV Curiosità

0
90

Secondo un maxi studio che copre un arco di 40 anni, le vacanze potrebbero allungare la vita. Ma c’è di più: la durata conta, 3 settimane o meno sono poche. L’effetto, benefico per il cuore e soprattutto distensivo, sembra insostituibile. “Possono essere un buon modo per alleviare lo stress“, suggerisce uno degli autori, Timo Strandberg dell’università di Helsinki in Finlandia, che avverte: “Non si pensi che uno stile di vita salutare basti a compensare il lavoro troppo duro e senza ferie“.
Lo studio, presentato al Congresso della Società europea di cardiologia Esc a Monaco di Baviera, e in via di pubblicazione sul ‘Journal of Nutrition, Health & Aging‘, promuove la scelta di concedersi lunghi stop. Una buona notizia per chi ha approfittato dell’estate ormai agli sgoccioli per staccare, amara per chi è rimasto rintanato in ufficio concedendosi al massimo una pausa breve. Perché l’analisi degli autori rileva che vacanze più corte sembrano associate a una più alta mortalità. La ricerca si basa su dati dell’Helsinki Businessmen Study del 1974-75 e ha preso in considerazione 1.222 dirigenti uomini, allora di mezza età, nati tra il 1919 e il 1934. “Nel nostro studio – approfondisce Strandberg – gli uomini con ferie più brevi hanno lavorato di più e dormito meno di chi ha trascorso vacanze più lunghe. Hanno annullato qualsiasi beneficio dell’intervento sullo stile di vita e riteniamo che l’intervento stesso possa aver avuto un effetto psicologico negativo aggiungendo stress alle loro vite. Oggi la gestione dello stress è raccomandata per le persone a rischio o affette da malattie cardiovascolari e i farmaci attuali sono più efficaci. I nostri risultati non indicano che l’educazione alla salute sia dannosa, ma suggeriscono che la riduzione dello stress è una parte essenziale dei programmi volti a ridurre il rischio cardiovascolare“.